Skip to main content

Primo semestre 2015: risultato solido in un contesto di mercato volatile

Comunicato stampa   •   ago 04, 2015 07:30 CEST

  • L’utile operativo di AXA Winterthur per il primo semestre 2015 è stato pari a 452 milioni di franchi, in linea con il livello dell’esercizio precedente. Il volume d’affari si è attestato a 8,8 miliardi di franchi.
  • Nelle assicurazioni danni AXA Winterthur ha conseguito un incremento della raccolta premi dello 0,2 percento a quota 3 miliardi di franchi. Grazie al minor numero di grandi sinistri, il rapporto tasso sinistri / tasso costi è migliorato di 0,8 punti percentuali all’85,6 percento.
  • Nel comparto Vita individuale, AXA Winterthur ha conseguito buoni risultati a fronte di condizioni di mercato difficili. Il volume d’affari, pari a 738 milioni di franchi, si è riconfermato sui livelli dell’esercizio precedente, mentre i nuovi affari hanno evidenziato una lieve contrazione.
  • Nel comparto Vita collettiva, i premi lordi sono diminuiti del 4,8 percento a 5 miliardi di franchi a seguito della politica di underwriting volutamente più selettiva. Sul mercato semiautonomo, AXA Winterthur è cresciuta ulteriormente.

Nel primo semestre 2015 AXA Winterthur ha conseguito un solido risultato nel proprio core business. L’utile operativo si è attestato a 452 milioni di franchi, su livelli analoghi all’esercizio precedente (-0,7 percento). Il volume d’affari è stato pari a circa 8,8 miliardi di franchi. «Nel complesso possiamo archiviare un primo semestre molto buono», afferma Antimo Perretta, CEO di AXA Winterthur. «Soprattutto nel comparto Vita individuale e nell’assicurazione danni abbiamo conseguito risultati molto solidi. Nel ramo Vita collettiva, le cifre rispecchiano la nostra strategia che prevede l’evoluzione verso un offerente globale, in grado di proporre sia assicurazioni complete che soluzioni semiautonome. Il contesto finanziario volatile, caratterizzato dal perdurare dei tassi d’interesse su livelli molto bassi e dall’abolizione del tasso di cambio minimo dell’euro contro franco, si ripercuote anche sulla nostra strategia d’investimento. La nostra gestione finanziaria e dei rischi di tipo attivo ci consente tuttavia di continuare a offrire ai nostri clienti un elevato grado di sicurezza».

Lieve crescita nell’assicurazione danni

Nonostante il contesto di mercato impegnativo, caratterizzato da una lieve flessione congiunturale nel primo trimestre 2015, AXA Winterthur è stata in grado di conseguire un’ulteriore crescita nell'assicurazione danni. I premi lordi sono aumentati dello 0,2 percento a 3,04 miliardi di franchi, mentre l’utile operativo è salito dell’1,7 percento rispetto all’anno precedente.

Come già nello scorso esercizio, AXA Winterthur ha messo a segno una crescita sia negli affari con la clientela privata, sia nel segmento della clientela commerciale. Il combined ratio (tasso sinistri / tasso costi) è diminuito di 0,8 punti percentuali rispetto allo stesso periodo del 2014. «Nel primo semestre 2015 abbiamo registrato un numero esiguo di grandi sinistri. Il buon valore conseguito indica inoltre che i nostri sforzi costanti e coerenti nell’ambito dell’efficienza e della disciplina dei costi stanno dando i loro frutti», afferma Andreas Krümmel, responsabile Assicurazione danni di AXA Winterthur.

Evoluzione costante della domanda e buon andamento operativo nel 3° pilastro

Le incertezze sul mercato dei capitali e il perdurare dei tassi d’interesse su livelli molto bassi rendono più difficoltosa la vendita dei prodotti previdenziali per i privati. AXA Winterthur ha registrato nel segmento Vita individuale una buona prestazione di vendita in virtù di una consulenza previdenziale ancora più ampia e completa. I nuovi affari hanno evidenziato una lieve flessione (-4 percento), mentre il volume d’affari è rimasto pressoché sui livelli dell’esercizio precedente (-0,4 percento). «I nostri prodotti innovativi e vantaggiosi nel segmento Vita individuale, che oltre alla copertura dei rischi coniugano la protezione del capitale con un allettante potenziale di rendimento, offrono ai nostri clienti interessanti possibilità di migliorare la loro previdenza anche in un contesto di mercato difficile come quello attuale», sintetizza Thomas Gerber, responsabile Vita di AXA Winterthur.

Posizionamento mirato come offerente globale nel 2° pilastro

Nel ramo Vita collettiva i premi lordi hanno registrato una flessione del 4,8 percento a 5 miliardi di franchi, in primis a causa di un calo dei premi unici nell’assicurazione completa. I premi annui sono risultati pressoché in linea con il livello dell’esercizio precedente (-0,6 percento). Queste cifre rispecchiano l’implementazione operativa della strategia di AXA Winterthur, la quale intende posizionarsi in modo mirato come offerente globale e offrire quindi soprattutto ai grandi clienti oltre all’assicurazione completa, in misura sempre maggiore anche soluzioni assicurative semiautonome. «Nel segmento semiautonomo, quest’anno abbiamo messo ancora una volta a segno una crescita, mentre nell’assicurazione completa puntiamo consapevolmente su una strategia stabile e su una politica di underwriting più selettiva – a tutela degli interessi dei nostri clienti attuali», precisa Thomas Gerber.

Elevata sicurezza per i clienti

AXA Winterthur punta sulla stabilità a lungo termine anche per quanto concerne la sua gestione finanziaria e dei rischi. La scelta di attuare con coerenza una strategia di copertura contro i rischi di cambio ha consentito di evitare pesanti perdite quando a gennaio la Banca Nazionale Svizzera ha abolito il tasso di cambio minimo contro euro. L’andamento dei mercati è rimasto imprevedibile. «Nel corso degli ultimi mesi abbiamo quindi ulteriormente ottimizzato la nostra strategia di hedging valutario, coprendo a lungo termine un’elevata quota delle posizioni in valuta estera e al contempo diversificando ulteriormente gli strumenti di copertura. In questo modo siamo preparati al meglio ad affrontare tutti gli scenari possibili», sottolinea il CEO Antimo Perretta.

Vantaggi supplementari che vanno oltre la protezione finanziaria

AXA Winterthur ha recentemente lanciato la sua nuova Strategia, che punta in modo specifico su innovazione, dinamismo e digitalizzazione. «In futuro intendiamo offrire ai nostri clienti una serie di vantaggi supplementari che vanno ben oltre la semplice protezione finanziaria, nonché una "client experience" eccellente in tutti i punti di contatto», afferma Antimo Perretta. Il CEO di AXA Winterthur si dice convinto che in futuro il neocostituito dipartimento «Transformation & Market Management» nonché le gerarchie più piatte all’interno dell’organizzazione di AXA Winterthur contribuiranno in misura determinante alla capacità di operare in modo più innovativo, agile e rapido.In questo AXA Winterthur è sostenuta dalle cooperazioni strategiche del Gruppo AXA con LinkedIn e Facebook e le partnership con l’«Advanced Engineering Lab» di AXA Technology Services presso il Politecnico federale di Losanna, con l’«AXA Lab» del Gruppo AXA nella Silicon Valley e a Shanghai e con il «Data Innovation Lab» di AXA a Parigi e Singapore. AXA investe inoltre in modo mirato nella collaborazione con partner esterni: «Con il fondo AXA Strategic Ventures, attraverso un fondo di venture capital di portata globale puntiamo inoltre ad acquisire partecipazioni in start-up che contribuiscono all’ulteriore sviluppo del nostro modello operativo mediante idee imprenditoriali innovative o nuove tecnologie, supportando così la nostra strategia», precisa Antimo Perretta. Oltre alla partecipazione al fondo globale, AXA Winterthur sta creando un programma analogo anche in Svizzera.

Cifre salienti di AXA Winterthur – Da gennaio a giugno 2015

(in milioni di franchi  / IFRS)

1° sem. 2014 1° sem. 2015 Variazione
AXA Winterthur, dati cumulati
Volume d’affari 9058 8810 -2,7%
- Premi lordi degli affari diretti 8992 8714 -3,1%
- Volume d’affari investment contracts 66 96 +46,0%
Utile operativo (underlying earnings) 455 452 -0,7%
Utile aziendale (adjusted earnings) 559 547 -2,2%
Utile netto (net income) 556 527 -5,3%
Assicurazioni danni (Non vita)
Premi lordi 3035 3041 +0,2%
Tasso sinistri / tasso   costi (combined ratio) 86,4% 85,6% -0,8 punti percentuali
Nuovi affari netti   veicoli a motore / mobilia domestica
(numero di contratti)
12 659 13 746 +8,6%
Utile operativo (underlying earnings) 272 277 +1,7%
Vita collettiva
Premi lordi 5282 5030 -4,8%
- di cui premi annui 3183 3164 -0,6%
- di cui premi unici 2099 1866 -11,1%
Nuovi affari (APE) 196 161 -18,1%
Utile operativo (underlying earnings) 66 65 -0,9%
Vita individuale
Volume d’affari 741 738 -0,4%
- Premi lordi degli affari diretti 675 642 -4,9%
- Volume d’affari investment contracts 66 96 +46,0%
Nuovi affari (APE) 75 72 -4,0%
Utile operativo (underlying earnings) 117 110 -6,1%

Glossario

Investment contracts
Gli investment contracts sono degli investimenti di risparmio che non prevedono alcuna copertura dei rischi assicurativi e che pertanto sono iscritti a bilancio in modo analogo ai prodotti bancari ai sensi dell’IAS 39, ossia il premio è suddiviso in quota di risparmio e quota di costi. La quota di risparmio è iscritta direttamente nei passivi tra gli impegni finanziari e non viene contabilizzata nella cifra d’affari del conto economico. I nuovi affari possono essere conteggiati come parte di APE.

Equivalente in premi annui (APE)
L’equivalente in premi annui (Annual Premium Equivalent) è il criterio di misurazione standard dei volumi di nuovi affari nell’assicurazione sulla vita durante un periodo in rassegna. Corrisponde alla somma del 100 percento dei premi annui dei nuovi affari e del 10 percento dei premi unici.

Combined ratio
Il combined ratio (tasso sinistri / tasso costi) è il parametro di valutazione della redditività nel ramo Non vita. Questo parametro esprime il rapporto tra l’onere dei sinistri (tasso sinistri) nonché dei costi e delle partecipazioni agli utili (tasso costi) rispetto ai premi.

Utile operativo (underlying earnings)
L’utile operativo (underlying earnings) fornisce informazioni sul risultato assicurativo, incluso il reddito degli investimenti di capitale al netto delle relative imposte versate.

Utile aziendale (adjusted earnings)
L’utile aziendale (adjusted earnings) indica il risultato dell’utile operativo (underlying earnings) inclusi gli utili realizzati nonché gli ammortamenti e le rettifiche di valore degli investimenti di capitale, al netto delle relative imposte versate.

Utile netto (net income)
L’utile netto (net income) corrisponde al risultato annuo del conto profitti e perdite per il periodo corrente. È composto dall’utile aziendale (adjusted earnings) più il risultato delle oscillazioni del mercato, gli effetti valutari nonché gli ammortamenti dei valori patrimoniali immateriali, al netto delle relative imposte versate.

AXA Winterthur

AXA Winterthur fa parte del Gruppo AXA ed è la compagnia operante in tutti i rami leader sul mercato svizzero. AXA Winterthur offre ai suoi clienti protezione finanziaria mediante un'ampia gamma di assicurazioni di persone, cose e responsabilità civile, offerte personalizzate nelle assicurazioni sulla vita e pensionistiche nonché prodotti bancari attraverso designati partner finanziari. AXA Winterthur occupa oltre 4000 collaboratori. La sua rete di vendita di oltre 277 agenzie generali e agenzie indipendenti conta inoltre circa 2650 collaboratori, che operano esclusivamente per conto di AXA Winterthur. Nel 2014 AXA Winterthur, che è partner della Fondazione svizzera per il clima, ha conseguito un volume d'affari di CHF 11,7 miliardi.

File allegati

Documento PDF

Commenti (0)

Aggiungi commento

Commento

Agree With Privacy Policy