Skip to main content

Automazione di protocolli di Preparazione Librerie di Next Generation Sequencing Illumina presso l’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo grazie ai sistemi Hamilton Robotics.

Press Release   •   Jun 03, 2013 08:30 CEST

L’automazione della preparazione di librerie per sequenziatori “Next Generation” MiSeq e HiSeq di Illumina® è oggi possibile grazie alle stazioni robotiche HAMILTON STARlet.

Il protocollo di preparazione delle librerie può essere diviso in due fasi, pre-PCR e post-PCR.

 La fase pre-PCR prevede una successione di reazioni enzimatiche quali la riparazione delle estremità del DNA precedentemente frammentato, l’adenilazione delle estremità 3’, la ligazione di adattatori specifici e l’amplificazione mediante PCR. I prodotti delle varie reazioni vengono purificati con tecnologia basata su biglie magnetiche.

Il prodotto di PCR, una volta purificato, segue due passaggi di arricchimento mediante sonde biotinilate, viene ulteriormente amplificato mediante PCR e infine purificato per essere a questo punto sequenziato.

L’Azienda Ospedaliera Papa Giovanni XXIII di Bergamo, struttura sanitaria pubblica di rilievo nazionale e di alta specializzazione, è riconosciuta dalla Comunità scientifica internazionale tra le strutture di maggior rilievo del panorama nazionale, grazie ai traguardi raggiunti negli ultimi 20 anni nei settori della medicina che richiedono le conoscenze più avanzate Il laboratorio di GENETICA MOLECOLARE rappresenta una delle eccellenze all’interno dell’Azienda Ospedaliera.

Al fine di eliminare ripetitivi processi manuali e standardizzare le procedure di preparazione del campione, sono state acquisite due workstation “Microlab STARlet”, da utilizzare rispettivamente per l’automazione delle fasi pre e post-PCR dei protocolli di preparazione delle librerie.Entrambi i sistemi sono equipaggiati con 4 canali da 1000µl completamente indipendenti, che permettono sia la dispensazione di liquidi che la movimentazione di micropiastre, grazie alla tecnologia “CO-RE”, brevettata da HAMILTON. Sul piano di lavoro sono inoltre presenti supporti magnetici e shaker riscaldabili, utilizzati durante le fasi di incubazione e le purificazioni delle varie reazioni. Il numero di campioni processabili varia da 1 a 48 per seduta. La scalabilità del sistema fino a 96 campioni è garantita dalla modularità della piattaforma STARlet che consente l’implemetazione di 8 canali
direttamente in laboratorio senza richiamo in fabbrica. I due sistemi sono stati progettati per essere
completamente intercambiabili, in modo da lavorare, in caso di emergenza, come backup l’uno dell’altro..

 


Hamilton Robotics designs and manufactures fully automated robotic
systems for samples preparation and storage. The products range from unique, custom
laboratory automation solutions (turnkey solutions) on standard applications
validated through partnership programs with renowned biotechnology companies as
well as OEM solutions to the top ten diagnostic companies. Hamilton Storage Technologies designs and manufactures cold storage systems for biobanking and other applications.

 

Attached Files

PDF document

Comments (0)

Add comment

Comment