Skip to main content

La Commissione Europea approva l’unione fra Intrum Justitia e Lindorff

Comunicato stampa   •   giu 12, 2017 17:40 CEST

Oslo, 12 giugno 2017. La Commissione europea ha approvato l’unione di Intrum Justitia e Lindorff. La decisione della Commissione è subordinata alla cessione delle attività di Lindorff in Danimarca, Estonia, Finlandia e Svezia, nonché l'attività di Intrum Justitia in Norvegia (cfr. Comunicato stampa del 18 maggio 2017 per ulteriori informazioni).

La nuova società, grazie alla sua dimensione e alla diversificazione in vari paesi, sarà idealmente posizionata per catturare la forte crescita nel mercato dei Credit Management Services (CMS). Con l’unione di queste società i clienti locali e globali trarranno vantaggio da una forte piattaforma paneuropea, che offrirà servizi avanzati, soluzioni innovative ed un approccio best in class.

«Sono felice che l’unione di queste due grandi aziende sia stata approvata e che l’operazione si chiuda in tempo come previsto. Abbiamo il potenziale per offrire un valore significativo ai clienti, agli azionisti e alla società creando un player ben posizionato e rispettato nel nostro settore sia in termini di competenza che didiffusione in tutta Europa» afferma LarsLundquist, presidente del consiglio di amministrazione di Intrum Justitia.

«Questo è il giorno che abbiamo tanto aspettato, queste due società sono perfettamente complementari e diventeranno leader dando forma, nel futuro, ai servizi di gestione del credito. Nordic Capital attende, da società quotata, con impazienza di continuare a supportare la società che nasce e vi vede un forte potenziale per la creazione di valore» afferma Kristoffer Melinder, Managing Partner, NC Advisory AB, advisor del Nordic Capital Funds.

«Sono determinato a rendere questa unione fra aziende un successo e, naturalmente, sono entusiasta di vedere che la Commissione europea ha approvato il nostro progetto,realizzare il pieno potenziale della società che nasce sarà un gioco di squadra che sono orgoglioso di condurre una volta che la transazione sarà chiusa «, dice Mikael Ericson, CEO & Presidente di Intrum Justitia.

Il 9 giugno 2017 il Consiglio di Amministrazione di Intrum Justitia AB ha annunciato la decisione di nominare Mikael Ericson amministratore delegato e presidente della società che nasce dall’unione delle due società. La decisione è stata presa in accordo con i nuovi membri proposti dal comitato nomine il 7 giugno 2017. Per E. Larsson, attualmente presidente di Lindorff è stato nominato nuovo presidente della società che nasce dall’unione. Per è l'ex Amministratore Delegato di OMX, Dubai International Financial Exchange & Borse Dubai, nonché ex Presidente del Consiglio di Borsa di Stoccolma e membro del Consiglio di Amministrazione di Helsinki Exchanges.

La transazione dovrebbe essere chiusa entro i prossimi dieci giorni lavorativi. Lindorff sarà consolidato nei bilanci di Intrum Justitia a partire dalla fine del giugno 2017.

Lindorff

Da oltre 100 anni, Lindorff offre servizi per la gestione del credito. La nostra sede è a Oslo, Norvegia, la stessa città dove Eynar Lindorff fondò l’azienda nel 1898. Oggi a supporto dei nostri clienti lavorano con noi 4400 persone in 12 diversi Paesi europei.

Controllata da Nordic Capital Fund VIII, Lindorff è leader in Europa nell’acquisto di portafogli di crediti deteriorati (NPL) e nella loro gestione. Offre inoltre servizi di pagamento e fatturazione. Nel 2016 ha realizzato un fatturato di 647 milioni di Euro (534 milioni nel 2015).

Lindorff

Da oltre 100 anni, Lindorff offre servizi per la gestione del credito. La nostra sede è a Oslo, Norvegia, la stessa città dove Eynar Lindorff fondò l’azienda nel 1898. Oggi a supporto dei nostri clienti lavorano con noi 4400 persone in 12 diversi Paesi europei.

Controllata da Nordic Capital Fund VIII, Lindorff è leader in Europa nell’acquisto di portafogli di crediti deteriorati (NPL) e nella loro gestione. Offre inoltre servizi di pagamento e fatturazione. Nel 2016 ha realizzato un fatturato di 647 milioni di Euro (534 milioni nel 2015).

Commenti (0)

Aggiungi commento

Commento