Skip to main content

Sony e WWF lanciano la seconda fase di Open Planet Ideas

Comunicato stampa   •   ott 19, 2010 12:33 CEST

Contribuisci al progetto Open Planet Ideas e unisciti al viaggio di un'idea, dal concetto iniziale alla sua realizzazione

· Sony e WWF lanciano un appello ai pensatori creativi di tutto il mondo perché partecipino al progetto Open Planet Ideas
· Lo scopo della sfida è chiaro: sulla base di sei domande, i partecipanti dovranno avanzare delle proposte su come sia possibile, trasformando la tecnologia Sony, utilizzare al meglio le ormai scarse risorse del nostro pianeta
· I partecipanti avranno tempo fino al 29 novembre per entrare a far parte della comunità di Open Planet Ideas e contribuire allo sviluppo delle idee
· La comunità di Open Planet Ideas, in collaborazione con un team di professionisti composto da rappresentanti di Sony e del WWF, sceglierà l'idea migliore che darà poi vita a un progetto concreto
· La divisione Ricerca e Sviluppo di Sony, coadiuvata dal WWF, si impegnerà a sviluppare l'idea selezionata fino a trasformarla in un progetto vero e proprio
· Per maggiori informazioni, visitare il sito di Open Planet Ideas

Sony, con il sostegno del WWF, ha lanciato un appello a progettisti, inventori e pensatori creativi perché contribuiscano alla realizzazione di due dei progetti di Open Planet, condividendo le proprie idee su come la tecnologia di Sony possa aiutare a preservare le risorse del pianeta. Il team di esperti selezionerà, insieme alla comunità, i concetti più promettenti. Una volta proclamata l'idea vincente, i suoi sostenitori collaboreranno con i professionisti per trasformarla in un progetto concreto e dimostrarne la fattibilità.

    Open Planet Ideas è un progetto di squadra nel quale le idee proposte fungono da base e vengono ampliate dalla comunità e al quale tutti sono chiamati a partecipare e a fornire il proprio contributo. Il coinvolgimento può manifestarsi in diverse forme, come accogliere con favore i concetti degli altri partecipanti o lanciare idee del tutto nuove.
    Durante la prima fase del progetto, sono state condivise con il pubblico oltre 300 "ispirazioni", presentate sotto forma di commenti, video e immagini. Il team di professionisti, composto da rappresentanti di Sony e del WWF, ha esaminato e analizzato le "ispirazioni", identificando come preoccupazione principale di tutta la comunità la gestione delle risorse, e in particolar modo la necessità di regalare al nostro pianeta un futuro più pulito e sostenibile. Partendo da queste considerazioni, gli esperti hanno delineato sei tematiche chiave, che rappresentano il filo conduttore della seconda fase del progetto Open Planet Ideas:

    • Ottenere di più con meno: come può la tecnologia contribuire a un utilizzo più efficiente delle risorse naturali?
    • L'idea diventa realtà: come può la tecnologia colmare il divario tra le nostre azioni e le loro conseguenze?
    • Niente sprechi: come può la tecnologia trasformare i rifiuti in qualcosa di più utile?
    • Design ecosostenibile: come può la tecnologia contribuire alla progettazione di beni, servizi e infrastrutture che, in fase di fabbricazione, utilizzo e smaltimento, producano un impatto ridotto sull’ambiente?
    • Rivisitazione del riciclaggio: come può la tecnologia contribuire al miglioramento delle tecniche di riciclaggio?Cambiare atteggiamento: come può contribuire la tecnologia a fare di uno stile di vita meno dispendioso in termini di risorse non soltanto la scelta "giusta", ma anche quella più opportuna?

    Il pubblico avrà tempo fino al 29 novembre per rispondere a queste domande, condividendo e sviluppando idee creative su come la tecnologia di Sony possa aiutare ad affrontare queste priorità.
    Jean-Paul Jeanrenaud, Corporate Relations Director di WWF International, ha affermato: “Open Planet Ideas è un progetto avvincente che mira ad attingere dall'immaginazione creativa della gente di tutto il mondo. Non vediamo l'ora di scoprire come le idee, approfondite e affinate dalla comunità, possano trasformarsi per la tecnologia in nuove opportunità di contribuire ad affrontare la sfida di One Planet Living”.
    Emily Nicoll, General Manager della divisione Environmental Communications di Sony Europe, ha commentato: “Siamo soddisfatti della quantità di ispirazioni ricevute durante la prima fase del progetto. Ora stiamo raccogliendo proposte su come la nostra tecnologia possa essere trasformata per affrontare le questioni più spinose. Confidiamo nel fatto che la tecnologia possa svolgere un ruolo decisivo nella risoluzione dei principali problemi ambientali”.
    Open Planet Ideas è promosso da Sony e dal WWF in collaborazione con la società di consulenza per il design e l'innovazione IDEO. Lo scopo del progetto è sfruttare il potenziale della "comunità" a favore dell'ambiente e della società.

    Per ulteriori informazioni, visitare www.openplanetideas.com.