Skip to main content

Il nuovo rapporto di Eurofound - The Gender Employment Gap: Challenges and solutions

News   •   Oct 18, 2016 13:00 BST

Il nuovo rapporto di Eurofound – "Gender Employment Gap: challenges and solutions” è stato presentato al Parlamento Europeo martedì 11 Ottobre 2016.

Nonostante il tasso di occupazione femminile sia aumentato durante la crisi economica, la divergenza nell’occupazione tra uomini e donne in Europa e nella maggior parte dei paeasi membri è ancora significativa. A questo proposito, il rapporto si concentra sugli aspetti principali e le conseguenze dovute alla divergenza nell’occupazione e nell’inclusione del mercato del lavoro e decreta come la riduzione della divergenza nell’occupazione tra uomini e donne debba diventare un importante obiettivo economico e sociale. Dal rapporto emerge che nel 2013 il costo totale del tasso più basso di occupazione femminile era di 370 miliardi di Euro, che corrisponde al 2.8% del PIL europeo. L’italia vede nel 2015 il suo tasso di occupazione femminile fermo al 47.2% contro la media Europea del 60.4% ed e’ di 88 miliardi di euro la perdita annuale Italiana dovuta alla bassa occupazione femminile rispetto a quella maschile. [i]

Inoltre, sebbene l’occupazione rappresenti la fonte principale di reddito e il mezzo principale per combattere la privazione e la povertà, la participazione delle donne nel mercato del lavoro assicura il loro benessere e la loro valorizzazione. Incoraggiare una maggiore partecipazione delle donne nel mondo del lavoro è dunque un obiettivo cruciale al fine di raggiungere un tasso di occupazione di almeno un 75% in più entro il 2020.

Rimarcando il bisogno di un intervento politico su misura, questo rapporto esamina cio’ che si e’ appreso da una investigazione di buone pratiche ed iniziative atte a incoraggiare la partecipazione femminile nel mercato del lavoro in sei Stati Membri Europeei e conclude che le misure integrate con tutti gli agenti coinvolti sono le più efficaci.

Questo rapporto è stato redatto da Massimiliano Mascherini, Martina Bisello e Irene Rioboo Leston (Eurofound) e può essere scaricato qui: http://bit.ly/EFGenderGap

[i] questa cifra non include la stima del contributo economico delle donne non attive nel mercato del lavoro.

Comments (0)

Add comment

Comment