Skip to main content

Crowdfest, il primo festival italiano sul crowdfunding, per lo sviluppo delle idee e la diffusione di progetti innovativi

Comunicato stampa   •   mar 29, 2016 15:49 CEST


COMUNICATO STAMPA

Bologna 29 marzo 2016

Crowdfest, il primo festival italiano sul crowdfunding, che promuove lo sviluppo delle idee e supporta la diffusione di progetti innovativi, si terrà a Palazzo Isolani, Bologna, l’8-9-10 aprile 2016.

La mission del festival è condivisa anche dal mentor, Postepay Crowd, ilprogramma di crowdfunding dedicato alla promozione delle attività imprenditoriali, natodalla collaborazione tra Postepay, Visa ed Eppela.

Crowdfest si arricchisce, quindi, delle esperienze derivanti da questo nuovo modello di crowdfunding reward, grazie al quale più persone contribuiscono con somme di denaro di varia entità a un progetto in cui credono e di cui si fanno sostenitori in cambio di un reward, o ricompensa.

Con il sostegno di Eppela, la principale piattaforma italiana di crowdfunding reward based e di Visa, leader globale di servizi e tecnologie di pagamento, Postepay Crowd ha già all’attivo a oggi il co-finanziamento di oltre 90 start up.

Il meccanismo alla base di questo programma di mentoring è quello del cofinanziamento di alcuni progetti che riescono ad ottenere almeno il 50% del budget stabilito inizialmente, tramite il coinvolgimento della rete.

Durante lo speciale CrowdTalk Postepay Crowd: il nuovo crowdfunding reward – Il primo player che ha supportato i progetti con il 50% del funding- in programma sabato 9 aprile dalle ore 18:00 alle 19:00 –interverranno per raccontare le storie di successo:

– Paolo Baldriga, Head of communication, loyalty and partnership di PosteItaliane

– Alberto Giusti, Managing partner di 42Accelerator

– Luca Marchetti, CEO di Studio Evil

– Ludovico Spagnolo, Partner di SOAP Italia

– Giuseppe Scamporrino, KeyFinder

– Maurizio Imparato, Crowdfunding Trainer.

A seguire ci sarà l’Happy Saturday, un aperitivo in compagnia degli ospiti, per concludere piacevolmente la seconda giornata di Crowdfest.

Eppela sarà presente a Bologna, con la partecipazione del suo CTO, Fabio Simonelli nei due CrowdTalks “Quattro modelli a confronto. Reward, equity, lending e donation” – in programma sabato 9 aprile dalle ore 9:30 alle 10:30 - e “#teennovators. I ragazzi usano il crowdfunding per progetti innovativi a scuola” – in programma domenica 10 aprile dalle ore 10:00 alle 11:00.

Crowdfest e Postepay Crowd sono uniti per diffondere in maniera più capillare la cultura del crowdfunding e per mostrare l'estrema utilità di questo strumento eccezionale.

Ufficio stampa e informazioni:press@crowdfest.it

www.crowdfest.it

Facebook: /crowdfest.it

Twitter: @crowdfest_it

Instagram: crowdfest.it

Visa Europe – Visa Europe è un’azienda di pagamenti tecnologici controllata e gestita da banche socie e altri fornitori di servizi di pagamento provenienti da 37 paesi europei. Visa Europe è al centro dell’ecosistema dei pagamenti, fornendo i servizi e le infrastrutture che permettano a milioni di consumatori, aziende e governi europei di utilizzare i pagamenti elettronici. I soci di Visa Europe sono responsabili per l’emissione delle carte, la relazione con i commercianti e la definizione delle commissioni per i titolari e gli esercenti. Visa Europe è anche il più grande processore di pagamenti in Europa, responsabile dell’autenticazione di oltre 16 miliardi di transazioni l’anno – al ritmo di 1.622 transazioni al secondo nelle ore di punta. In Europa ci sono più di 500 milioni di carte Visa e 1 euro su 6 speso in Europa è speso su una carta Visa. La spesa totale con carte Visa supera i 2.000 miliardi di euro l’anno, mentre la spesa su terminali POS ammonta a 1.500 miliardi di euro. A partire dal 2004 Visa Europe è diventata indipendente da Visa Inc.e incorporata nel Regno Unito, attraverso una licenza esclusiva, irrevocabile e permanente in Europa. Entrambe le aziende lavorano in partnership per consentire i pagamenti con Visa a livello mondiale, in più di 200 paesi e territori.

File allegati

Documento PDF