Skip to main content

L’espansione del prepagato in Europa e le innovazioni digitali. Tutti i trend di pagamento emersi durante il Prepaid Summit: Europe 2016

Comunicato stampa   •   ott 27, 2016 09:00 CEST


Milano, 27 ottobre 2016 - Si è tenuto oggi a Milano, presso l'Hotel Principe di Savoia, l'appuntamento annuale con il Prepaid Summit: Europe 2016, che si è rivelato essere ancora una volta uno dei migliori eventi di approfondimento e aggiornamento per gli operatori del settore delle prepagate. Organizzata da Cards International, la giornata è stata infatti arricchita da interventi di keynote speaker di alcune delle principali realtà del settore, tra cui Greg Sheppard, Head of Prepaid di Visa, Peter Moller Jensen, Director of Regulatory Affairs di Visa, il delegato SEPA Ugo Bechis e molti altri, che hanno delineato lo stato dell'arte del mercato delle carte prepagate, con un focus sulle innovazioni in atto e un'analisi puntuale sull'espansione del prepagato in Europa.

Secondo Greg Sheppard, Head of Prepaid di Visa, le esigenze nel mercato dei pagamenti stanno cambiando e il prepagato è la piattaforma che meglio risponde a questa evoluzione/rivoluzione. Le carte prepagate sono passate dall'essere uno strumento di pagamento semplice, sicuro e affidabile fino a ricoprire un ruolo di spicco nella costruzione di nuovi eco-sistemi di pagamento e soluzioni di pagamento, per raggiungere mercati più ampi sfruttando nuovi canali per comunicare con i clienti e offrire contenuti.

A conferma di questo, Andrea Zamboni, Senior Marketing Manager for Southern Europe di Visa, ha sottolineato come oltre al commercio on-line, che ha influenzato in modo significativo il successo del prepagato, altre opportunità di business in Europa hanno favorito l'ulteriore crescita dell'utilizzo delle carte prepagate: consumer traveller, corporate business travel, adolescenti e giovani, e servizi per i non-bancarizzati. In aggiunta a queste quattro aree, si sta assistendo anche a interessanti opportunità nel segmento delle carte abilitate su reti di esercenti convenzionati, come per esempio i buoni pasto.

Ma le novità nel campo del prepagato non finiscono qui. L'avvento dei sistemi biometrici di identificazione ha permesso ai consumatori di riporre maggiore fiducia nell'utilizzo delle carte prepagate. L'economia digitale ha infatti richiesto una maggiore prevenzione nei confronti delle frodi e per proteggere e tutelare l'attività bancaria via internet. L'intervento di Philippe Le Pape, VP Presales and Partnerships di Safran Identity & Security, ha affrontato proprio questo tema, specificando come le carte prepagate possano essere suscettibili di abuso da parte di truffatori ed essere usate per il riciclaggio di denaro, tanto quanto lo sono le carte di debito o di credito. Questo significa che le carte prepagate richiedono lo stesso livello di due diligence finanziaria che viene riservata ai conti bancari, in quanto oggetto di transazioni finanziarie. Poter verificare in modo rapido e sicuro l'identità degli utenti delle carte prepagate non solo impedisce il riciclaggio di denaro, ma riduce anche le frodi. Un servizio di KYC (Know Your Customer), come quello proposto da Safran, diventa quindi fondamentale per prevenire l'uso improprio delle carte prepagate e per permettere agli istituti finanziari e ai propri clienti di avere un processo di identificazione dell'utente sul proprio smartphone, così da portare a termine le proprie transazioni in completa sicurezza.

Tra i maggiori trend emergenti vi sono poi le nuove offerte nel campo dei wearable device e la crescita di piattaforme Fintech, ossia l’applicazione di soluzioni tecnologiche avanzate per i servizi finanziari. A parlare di questa nuova rivoluzione è stato Bernardo Nicoletti, Director Europe and Middle East di Transigma Partners, che ha spiegato come questi modelli stiano crescendo a un ritmo molto elevato e rappresentino una forza dirompente nel tradizionale sistema dei servizi finanziari. Si stima che circa il 66% delle applicazioni Fintech avvenga nel mondo dei pagamenti, ne sono un esempio Paypal o ApplePay. Particolarmente interessante è l'uso di una nuova tecnologia denominata Blockchain. Nata inizialmente per registrare tutte le transazioni fatte in Bitcoin, sta trovando ora nuovi ambiti di applicazione sia nelle nuove imprese sia in quelle tradizionali. Un’altra tecnologia che supporta le piattaforme Fintech è rappresentata dai Big Data Analytics, con l’utilizzo di nuove soluzioni per controllare e raccogliere dati, soprattutto a sostegno delle attività operative. In generale, l'approccio delle istituzioni tradizionali nei confronti della Financial Technology avviene in forme diverse, dove quella più importante è rappresentata dalla partnership tra istituti finanziari e start up, per permettere ai primi di ampliare e aggiornare le proprie offerte sul mercato.

Nel corso della giornata sono state anche presentate numerose case study. Tra le più interessanti, quella condotta da Amilon, di cui ha parlato nel suo intervento Andrea Verri, Co-founder & CEO dell’azienda, spiegando le nuove opportunità per i prodotti prepagati, soprattutto digitali, nei programmi di fidelizzazione e welfare. In questo senso, Amilon ha affidato all’Italian Institute Target Research una ricerca volta a investigare le differenze relative alla percezione e all’esperienza dei singoli programmi di fidelizzazione dei principali Paesi europei. Scopo della ricerca è stato anche quello di indagare i processi di digitalizzazione dei premi nei programmi fedeltà. Ciò che emerge chiaramente dallo studio - con alcune differenze nazionali - è il ruolo crescente delle prepagate: l'opzione Gift Card sta infatti guadagnando terreno come sostituto del tradizionale premio fisico.

Andrea Verri sottolinea inoltre, come recentemente la legge di stabilità in Italia abbia offerto grandi opportunità per i prodotti prepagati nei programmi di welfare. Le nuove misure incoraggiano iniziative per migliorare la soddisfazione sul lavoro e la qualità della vita dei dipendenti: la gamma di benefici ammissibili è stata ampliata e i dipendenti vengono aiutati tramite l'utilizzo di semplici strumenti di pagamento, come ad esempio i voucher prepagati.

Le innovazioni in atto e l’espansione esponenziale del mercato del prepagato in Europa, stanno certamente portando notevoli cambiamenti nelle modalità di pagamento. In questo scenario, il futuro dei pagamenti digitali è incerto, come ha spiegato Nicolò Romani, Head of Innovation Lab di Sia. Vi è infatti una forte concorrenza tra i diversi attori e una variegata offerta di strumenti. I consumatori sono al centro di questa evoluzione e vengono coinvolti in maniera costante con servizi sempre più interessanti. In quest’ottica, gli instant payment potrebbero svolgere un ruolo chiave. L'innovazione rimane il motore nello sviluppo di nuove soluzioni di pagamento. In Italia, come in Europa, i clienti premieranno le soluzioni migliori in termini di facilità d'uso, convenienza e sicurezza.

A conclusione dell'evento si è tenuta la cerimonia di consegna degli Annual Prepaid Europe Awards 2016, i riconoscimenti per i migliori progetti realizzati per il mercato delle prepagate nel corso degli ultimi dodici mesi. I vincitori sono stati selezionati tra 28 candidati finali pervenuti da tutta Europa in 17 categorie.

I vincitori degli Annual Prepaid Europe Awards 2016:

  • Prepaid Innovation of the Year - Barclaycard
  • Prepaid Marketing Campaign of the Year - UBI BANCA
  • Best New Loyalty/Rewards Prepaid Card - CaixaBank Electronic Money, EDE
  • Financial Inclusion Programme of the Year - Contis Group Ltd & Monese
  • Best Corporate/Pay Roll Prepaid Card & Government Digital Prepaid Initiative of the Year - Contis Group and Suits Me
  • Prepaid Mobile App of the Year - VFX Financial
  • Mobile Wallet of the Year - Barclaycard
  • Prepaid Security/Anti-Fraud Programme of the Year - Safran Identity & Security
  • Prepaid Service Provider of the Year - Prepaid Financial Services Ltd (PFS)
  • Prepaid Personality of the Year - Poste Italiane team
  • Best Prepaid Travel Card - Travelex
  • Best Basic Bank Account with Prepaid Card - U
  • Best Contactless/Proximity Payment Solution - Barclaycard
  • Best Contactless/Proximity Payment Solution - Vodafone Wallet
  • Best New Payments Start Up - Monzo issued by Wirecard Card Solutions

Si ringraziano gli sponsor dell'edizione 2016: Visa in qualità di Title Sponsor & Exclusive Awards Sponsor; Tuxedo in qualità di Gold Sponsor; Amilon in qualità di Silver Sponsor; Contis Group, Epipoli e Safran in qualità di Brand Sponsor; Smart Concepts in qualità di espositore e VXF Financial in qualità di Table Host.

Tra i Media Partner dell'edizione 2016: Distribuzione Moderna, Mark Up, Pagamenti Digitali e PMI.it.

A proposito di Cards International

Cards International è la principale fonte di informazione e analisi sul mondo delle carte e servizi di pagamento. Da oltre 20 anni è fonte attendibile di notizie e di analisi affidabili, puntuali e approfondite per i manager del settore internazionale delle carte. Grazie alla sua lunga storia nel settore delle carte e pagamenti, Cards International ricopre una posizione unica per offrire contenuti esclusivi e autorevoli, e mantiene regolari sessioni di feedback con gli opinion leader e i suoi abbonati, utilizzando sofisticati web analytics e social media per mettere a punto contenuti utili per il settore delle carte e pagamenti.

Cards International è parte di un portafoglio di prodotti e servizi di informazione business rivolti alla comunità finanziaria. Questo comprende il Cards & Payments Intelligence Center e l’Electronic Payments International Service Briefing. I redattori, giornalisti, ricercatori e analisti di Cards International lavorano con il settore delle carte nelle regioni in cui le aziende operano, fornendo white paper, indagini per paese e attività di intelligence sui competitor che aiutano a essere sempre un passo avanti.

Per informazioni alla stampa

Borsani Comunicazione

Alessandra Pedrona, alessandra.pedrona@borsani.it

Natascia Pedrona, natascia.pedrona@borsani.it

Tel. 02781083

Visa Inc -Visa Inc. (NYSE: V) è una società di tecnologia dei pagamenti globale che collega consumatori, imprese, istituzioni finanziarie e governi in più di 200 paesi e territori a pagamenti elettronici veloci, sicuri e affidabili. Operiamo una delle reti di elaborazione di pagamenti elettronici più avanzate al mondo - VisaNet - che è in grado di gestire più di 65.000 messaggi di transazioni al secondo, con protezione contro le frodi per i consumatori e pagamento assicurato per i commercianti. Visa non è una banca e non emette carte, non concede credito e né tassi né commissioni per i consumatori. Le innovazioni di Visa, tuttavia, consentono alle istituzioni finanziarie clienti di offrire ai consumatori più scelte: pagare ora con prodotti di debito, pagare prima con prodotti prepagati o pagare dopo con prodotti di credito. Per ulteriori informazioni, visitate il nostro sito web www.visaitalia.com, Twitter @Visa_it e il blog Visa Vision www.vision.visaeurope.com